Oggi Bevo… Velluto Amarone della Valpolicella Classico Riserva 2007 – Meroni

Il mio approccio alla Valpolicella è sempre percorso da una sottile inquietudine: prima di tutto per la vastità del territorio, che nasconde molteplici espressioni dei vini che vi vengono prodotti. Poi per la stessa varietà delle tipologie, un continuo mosaico tra Valpolicella e Valpolicella Ripasso, in combinazione con le menzioni aggiuntive Valpantena, classico e superiore. E già qui si potrebbe tentare un gioco, vale a dire quale combinazione risulta la più lunga, tenendo conto che Valpantena non si associa a classico (e le reiterazioni tipo Valpolicella superiore superiore non sono purtroppo ammesse). A completare e complicare il quadro arrivano Recioto e Amarone, per i quali non è previsto il superiore ma, limitatamente al secondo, la riserva. L’inquietudine deriva poi dalla facilità con cui si è smentiti nel bere i vini di questo territorio: questo mare di tipologie, espressioni e stili differenti è un’evidente ricchezza, ma le sorprese sono sempre dietro l’angolo quando si cerca di schematizzare. L’Amarone ad esempio: la sua natura rotonda e complessa si esprime sia attraverso vini opulenti, a volte sin troppo carichi, sia mediante versioni più essenziali e vibranti. In tal senso, particolarmente calibrata è questa riserva di Meroni, pur non tradendo il suo nome: Velluto. Naso subito avvolto da percezioni molto nitide di caffè e cacao, poi frutta sotto spirito e in confettura, chinotto, carruba, tintura di iodio. Attacco morbido, tannino fitto e vellutato, ma la sua indole potente e la sua carica estrattiva sono percorse da una sorprendente freschezza. Progressione elegante e un lungo finale tra suggestioni balsamiche e tostate ne completano l’ottima fattura. Un grande vino, in poche parole.

 

Azienda Agricola Meroni

Indirizzo: Via Roma 16/A
Località: 37015 Sant’Ambrogio Di Valpolicella (Vr)

www.vinimeroni.com

Lascia un commento